FORUM
Cineforum> Stagioni Precedenti> Stagione 2012-2013
Lunedì 18 marzo Ore 16:15 - 20:15 - 22:30
TORMENTI - FILM DISEGNATO
(Italia 2011) di Filiberto Scarpelli. Soggetto e disegni di Furio Scarpelli – dur. 80'
con le voci di Alba Rohrwacher, Luca Zingaretti, Valerio Mastandrea, Omero Antonutti, Elio Pandolfi
A Roma, durante il Ventennio fascista, l'impacciato e tragico avvocato Rinaldo Maria Bonci Pavonazzi seduce per noia esistenziale la giovane stiratrice Lolli Cianciarelli, che presto però si innamora di Mario Marchetti, uno studente universitario che fa anche il pugile. Ha inizio così un triangolo di passioni disattese e tormenti d'amore che li porterà nella Spagna dilaniata dalla guerra civile. [FilmTV]

Premi:
Vincitore per del Premio Speciale ai Nastri d'Argento Italiani.

Così la critica:
Edoardo Becattini (MYmovies)

Un'opera plurimediale che riesce a essere al contempo un omaggio illustrato ai “romanzi popolari” scritti per Monicelli e Germi, un “fotoromanzo storico” animato dalle voci di Alba Rohrwacher, Luca Zingaretti, Valerio Mastandrea e di un poliedrico Elio Pandolfi, e una mostra dinamica del talento dello Scarpelli disegnatore. (…) La messa in forma dell'agilità di un modello di racconto felice e sapido, sagace e tragicomico, che consacra Furio Scarpelli, penna o matita che sia, come uno dei più grandi e infaticabili narratori del nostro paese.

Giona A. Nazzaro (FilmTV)
Con straordinario acume politico “Tormenti” evidenzia le divisioni ideologiche interne alle Brigate Internazionali che lottavano contro il generale Franco in Spagna senza perdere di vista il quadro di una desolante commedia umana. Sorge il sospetto che “Tormenti” sia non solo la più grande e geniale commedia italiana mai fatta, ma, soprattutto, che la scrittura di Scarpelli sia addirittura più audace di quanto non risultasse una volta portata sullo schermo dai Monicelli e dai Risi e incarnata nei corpi dei Gassman, Sordi e Tognazzi.

Antonio Capellupo (Cinemaitaliano.info)
Nell'era del 3D e degli effetti speciali ultramoderni, “Tormenti - Film Disegnato” brilla come una piccola gemma, forte soprattutto dei testi ironici e commoventi di una delle più grandi penne che la storia del cinema abbia mai avuto.

FILIBERTO SCARPELLI
Suo nonno è l’omonimo Filiberto Scarpelli (1870-1933), giornalista, disegnatore satirico, umorista e artista d’avanguardia, noto per aver partecipato al movimento futurista e per essere stato uno dei fondatori del giornale satirico “Il travaso delle idee”. Suo zio è il famoso sceneggiatore italiano Furio Scarpelli (1919-2010), una carriera (in coppia con Age) segnata dalla collaborazione con i più grandi registi della commedia all’italiana, da Monicelli, a Scola, Risi e Germi. Suoi alcuni capolavori come “L'armata Brancaleone”, “I soliti ignori”, “La grande guerra”, “C’eravamo tanto amati” e “Il postino”. Filiberto esordisce alla regia con questo “Tormenti – Film disegnato”, di cui firma anche la sceneggiatura insieme allo zio Furio e al cugino Giacomo Scarpelli (sceneggiatore per D'Alò, Montaldo, Scola, Soavi, Virzì e premio Oscar per la sceneggiatura de “Il postino”).
TORNA SU