FORUM
Cineforum> Stagioni Precedenti> Stagione 2012-2013
Lunedì 14 gennaio Ore 16:15 - 20:15 - 22:30
COSA PIOVE DAL CIELO?
(Argentina/Spagna 2011) di Sebastian Borensztein – dur. 93'
Con Ricardo Darin, Huang Sheng Huang, Muriel Santa Ana, Enric Rodriguez
Segnato dalla guerra delle Malvine, Roberto si è isolato dal mondo. Con i clienti del suo negozio è scorbutico; come unici svaghi ha le visite dell'amica Mari e la raccolta di “fatti diversi” ritagliati dai giornali. A scalfirne la corazza gli piove dal cielo un ragazzo cinese, che non sa una parola di spagnolo e porta il lutto per colpa di una mucca volante.

Premi:
Vincitore di 6 premi internazionali (più 17 nomination) tra cui miglior regia al Fantasporto e miglior film iberoamericano ai Goya.

Così la critica:
Valerio Caprara (Il Mattino)

Borensztein padroneggia un’atmosfera tra realistico e surreale e modula con garbo i toni agrodolci che definiscono i personaggi e le loro azioni. Tutto ruota sull’incontro-scontro tra il burbero proprietario di un negozio di ferramenta a Buenos Aires e uno spaesato ragazzo cinese che ricerca i propri cari emigrati: la strana coppia finirà col coinvolgere un manipolo di locali in un percorso di auto-formazione.

Alberto Crespi (L’Unità)
Ci sono il tema dello scontro tra culture, l’immigrazione, la memoria, le casualità assurde della vita e persino l’Unità che fa la parte del “destino”. Ma soprattutto c’è una travolgente ironia surreale così contagiosa da dare il benvenuto fin dalla prima sequenza, quando quella pioggia di mucche dal cielo sull’idilliaco villaggio cinese fa scatenare le prime risate. Film che ha ricevuto un doppio premio allo scorso Festival di Roma, mettendo d’accordo pubblico e critica.

Fabio Ferzetti (Il Messaggero)
Che cosa unisce una mucca che piove dal cielo in Cina, un ferramenta che colleziona notizie strambe a Buenos Aires e una vecchia copia de “L’Unità”? Per scoprirlo bisogna vedere questa indovinatissima commedia argentina. Dominata dal magnetico Ricardo Darín, il grande attore bonaerense di “Il segreto dei suoi occhi”.

SEBASTIAN BORENSZTEIN – Buenos Aires (Argentina), 1963
Conseguita una laurea in Comunicazione presso l'Università del Salvador, prima di dedicarsi al cinema, Borensztein è diventato uno dei più prolifici produttori e registi televisivi in Argentina. Ha iniziato a lavorare per suo padre, la leggenda comica Tato Bores, per poi passare alla regia di spot televisivi per il mercato Latino Americano e a quella di miniserie, dirette a partire dal 1988. Nel 2000 Borensztein ha vinto in patria il premio televisivo Konex, assegnatogli per essere stato votato uno dei cinque migliori registi del decennio e la serie “Tiempo finale” batte tutti i record di audience in Sudamerica. È successivamente autore di diversi lungometraggi, tra cui “La suerte esta echada” (2005, premiato ai festival del Cinema Latino di Tolosa e di Trieste) e “Sin memoria”. “Cosa piove dal cielo?” è il suo primo lungometraggio a essere distribuito in Italia.

TORNA SU